Stampa questa pagina

Storia

Lunedì, 27 Maggio 2013 10:14

Porta Marina (simbolo la civetta su di uno sfondo bianco-rosso-blu) vanta dei record.
Su tutti, la durata sul trono di un Console (Berdini è stato sullo scranno dal 1980 al 1999) e il primo successo targato Emilio Mordente nel '69. Palio che va ricordato proprio perché primo palio vinto nella prima edizione del Torneo Cavalleresco di Castel Clementino. Perché il nome Porta Marina? Perché è la via che porta verso il mare.

Il 14 giugno 1998 il direttivo inaugurò la ex sede del Rione, composta da sartoria, sala archivio, mostra di armi e costumi, stanza riunioni e cucina. La nuova sede invece è stata inaugurata nel 2007 e anche essa è in qualche modo un record per il nostro Rione. Infatti è la sede più spaziosa e con la migliore struttura di tutte. Vanta di una sala riunioni che può ospitare fino a 150 persone,una cucina ampia e una zona sartoria dove i migliori vestiti vengono realizzati dalle sarte del Rione e dove sono in mostra armi e costumi. La sartoria è in grado di offrire costumi ancor oggi attuali e di rara bellezza ma soprattutto i più consoni ed in linea con il nuovo regolamento della nuova competizione Miglior Corteo, concorso introdotto nell'anno 2012. Inoltre,la sede contiene una zona archivio per documenti importanti e raccolte fotografiche storiche e attuali.
Sei i Consoli che si sono passati lo scettro nel primo decennio. Determinante l'impegno di Luciano Grilli, Graziano Aliberti, Sabatino Ulisse, Angelo Paci e Alessandro Morelli. Grazie a loro Porta Marina ha potuto pianificare un lavoro che ha portato ad ottimi risultati negli anni Settanta e che rappresenta solide fondamenta per gli impegni futuri. Certo è, che la gestione Aldo Berdini ha rappresentato una seconda svolta. Berdini, celebre per i voti alla Madonna in funzione delle vittorie, ha dato una scossa determinante, puntando soprattutto sulla vittoria del palio. Ecco l'ingaggio di cavalieri di grido, il ritorno al successo con Vignoli ('81) prima della venuta di Capiani e dell'ingaggio dell'indigeno Cordari. Iniziata nel 1979, la conosciutissima Castagnata in piazza ha portato soddisfazioni enormi al Rione tutto; manifestazione che negli anni migliora e si fa apprezzare da una clientela sempre più sofisticata. Quest'avvenimento necessita di un personale non indifferente, in qualità e in quantità, che solo Porta Marina può garantire. E' a tutt'oggi l'evento principe del Rione.
Dal 1999 il console è stato Enrico Pompozzi, che ha avuto il merito di allestire eventi collaterali di successo. Proprio durante il consolato di Pompozzi, Porta Marina vanta l'ultimo palio vinto, l'ottavo, conquistato nel 2006 da Luca Pizzi.
Chiudendo in bellezza il suo consolato, Pompozzi, subito dopo la giostra vinta, ha lasciato il posto a Mario Cotini, che ha aumentato e migliorato le iniziative in vigore fin dagli anni passati e che vanta l'inaugurazione della nuova e bellissima sede.
Cotini ha poi lasciato il posto proprio nel 2012, al nuovo, giovane ed emergente console Michele Tarulli. Questi è stato eletto col 100% dei voti validi. Affluenza alle urne altissima (86 su 88 aventi diritto al voto). E' tra i consoli più giovani della storia del Torneo Cavalleresco. Punta a riscrivere la storia futura del Rione, sulle fortissime fondamenta create da tutti i consoli passati di qui. Soprattutto, Tarulli punterà a riportare il palio, ambito premio che manca da 7 anni sulle mura della sede rionale e noi tutti puntiamo su di lui.

Ultima modifica il Mercoledì, 10 Luglio 2013 13:45