La Vida es un Carnaval

Scritto da  Domenica, 21 Luglio 2013 07:41

Il Rione di Porta Marina, guidato dal neo console Michele Tarulli, fa le cose in grande stile per il Carnevale. Prende spunto dalla festa mondiale nata con lo slogan "La vida es un Carnaval" e la promuove anche a Servigliano.
Appuntamento sabato 9 febbraio, dalle 20.30, nella suggestiva cornice della sede di Porta Marina, sita in borgo Leopardi, ricavata nell'antico monastero risalente al XVII secolo. Cena a base di prodotti tipici (offerta a 15 euro), musica anni '70 e '80 con il dj Jack, concorso per le migliori maschere e i gruppi mascherati.

C'è anche una seconda opzione per coloro che vorranno garantirsi la serata dopo cena: così, dalle 23.30, l'ingresso a Porta Marina sarà libero. "Abbiamo strutturato la serata per far divertire i giovani e le famiglie – dice Michele Tarulli –. Per noi si tratta di un Carnevale molto impegnativo, evento di vasta portata possibile solo grazie al lavoro di trenta volontari del rione, cui va il mio ringraziamento. La cena sarà a base dei prodotti tipici della nostra tradizione culinaria. Il tutto al ritmo di samba: siamo collegati, via Facebook, con i nostri amici dell'Argentina e dell'Australia. Balli, sfilate e ricco buffet: salone dei ricevimenti gremito prima per la cena e poi per la festa che ha avuto il suo clou con la sfilata delle tante maschere e dei gruppi mascherati.
"Ringrazio tutto il rione che ha permesso la riuscita di un grande evento: dalle cuoche a tutti i volontari – sottolinea soddisfatto Michele Tarulli, neo console di Porta Marina, per l'occasione vestito da Napoleone Bonaparte –. Abbiamo messo in piedi una kermesse che è riuscita a unire famiglie, giovani e meno giovani, dai 3 ai 70 anni".
Sfilata con premi: quattro i costumi premiati, uno per ogni categoria. Ecco i premiati: Filippo Paci (il Faraone Tutankhamon) miglior maschera tra i bambini; Alessia Marzini (giapponesina) miglior maschera femminile; Emanuele Latini e Carla Maria Barbone (i cavernicoli) miglior maschera maschile e coppia; Michela Minnetti, Giacomo Di Luca, Andrea Monini e Francesco Antinori (gli ospiti dell'ospizio) come migliore gruppo (nella foto).
"Abbiamo avuto persone anche da San Benedetto e Macerata. Un evento che entra nella storia del nostro rione" ha concluso Tarulli. Che ha poi ringraziato gli sponsor: la Gioielleria Berdini di Berdini Aldo, dal Simply di Giuseppe Tomassetti e da LM Sport di Monini.

Letto 6943 volte Ultima modifica il Domenica, 21 Luglio 2013 07:44
Altro in questa categoria: « Le Cene della Civetta